banner-campionato

 24 visitatori online

Facebook

Ancora voli. E Passaporto torna in Francia.

E-mail Stampa PDF
5bit-2011La Regione annuncia nuovi voli da e per la Calabria. Scopelliti:
“Risposte concrete per i cittadini e per migliorare l'offerta
turistica”
Nuovi voli per arricchire l'offerta turistica della Calabria,
potenziare i servizi degli scali calabresi e rimettere in moto il
settore turistico. Nel corso della BIT di Milano sono  stati raggiunti
svariati accordi per l'incremento di tratte già percorse e per
l'istituzione di nuovi voli da e per la Calabria, l'ultimo dei quali
che prevede il collegamento con il sud della Francia. Nell'ambito del
progetto “Passaporto per l'Europa” infatti – informa una nota
dell'Ufficio Stampa della Giunta - dalla prossima estate sarà attivato
il volo A/R Reggio Calabria-Nimes. L'accordo è stato raggiunto nel
corso di un incontro tra la Regione Calabria, l'Eagles Airlines, la
Sogas e la Veolia Transport (società di gestione dell'aeroporto di
Nimes.) Si tratta diun collegamento importantissimo considerato che
nel Sud della Francia vivono tantissimi calabresi e che da Nimes, una
tra le mete preferite dai turisti, è necessaria soltanto un'ora in
auto per raggiungere Marsiglia. Tale collegamento rappresenterà
soprattutto una nuova occasione per gli italiani che vogliono imparare
la lingua francese e, viceversa, per i francesi interessati
all'italiano. Le società di gestione degli aeroporti, inoltre, si
adopereranno per fornire nuovi servizi agli utenti, condizioni
indispensabili per garantire che l'incremento dei passeggeri favorisca
anche le strutture ricettive e tutti gli operatori del settore. Questo
risultato si aggiunge a quelli già raggiunti in precedenza, che
prevedono a partire dal 27 marzo l'incremento dei voli dal 'Tito
Minniti' a Venezia da 3 a 4 settimanali operato da Eagles Airlines e
l'attivazione da parte di Air Malta  di un volo A/R Roma-Reggio a
partire dalla stessa data anche il sabato. Inoltre dallo scalo reggino
saranno attivati due voli A/R per Bologna e riprenderà anche la tratta
Lamezia-Venezia con tre collegamenti settimanali. Nuovi servizi dopo
quelli già annunciati da Ryanair pochi giorni fa, che dallo scalo
internazionale lametino nel 2011 opererà sei nuove rotte: per
Barcellona (Girona), Bruxelles (Charleroi), Londra (Stansted),
Stoccolma (Skavsta) e Trapani con l’avvio della stagione estiva, e per
Parigi (Beauvais)  per la stagione invernale. Anche l'Aeroporto
“S.Anna” di Crotone ha aumentato i propri utenti ed è in costante
crescita soprattutto per quanto riguarda alcune rotte nazionali:
recentemente, infatti, gli accordi sottoscritti con Alitalia
consentiranno di volare da e per Roma e Milano a tariffe molto
vantaggiose.
“Si tratta di grandi sinergie tra le varie componenti interessate –
afferma il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – tutte
impegnate nella stessa direzione, al solo fine di migliorare i servizi
sul territorio. Da una parte, infatti, si lavora per l'attivazione di
nuovi voli e, in quest'ottica, il collegamento con Nimes è un'altra
testimonianza del lavoro di una classe dirigente che, con i fatti, sta
dimostrando di aver individuato la strategia giusta per un reale
sviluppo turistico della nostra Regione. Dall'altra, inoltre, ci si
impegna per potenziare le rotte già operate e dare risposte forti agli
utenti. Noto con piacere – continua Scopelliti – che la Calabria
comincia ad attirare non solo flussi turistici ma, finalmente, anche
le compagnie aeree, alle quali non sfuggono le grandi potenzialità
ancora non del tutto sfruttata di un territorio che per inserirsi sul
mercato può contare anche sulla propria stabilità, al contrario di
realtà come la Grecia e l'Egitto che vivono un momento di difficoltà.
A tal proposito – prosegue il Governatore della Calabria Scopelliti -
i nuovi collegamenti attivati su Lamezia sono fondamentali,
considerato che queste compagnie aeree low cost, oltre a operare
collegamenti importanti, possono garantire un elevato numero di utenti
e, di conseguenza, una positiva ricaduta su tutto il territorio.
Questa strategia, però, va rafforzata dall'attività delle società di
gestione degli aeroporti, che devono proporre progetti immediatamente
cantierabili per migliorare i servizi di terra, condizione necessaria
per attrarre sia gli utenti che le compagnie aeree. Nonostante le
difficoltà e il grande lavoro che ancora ci attende – conclude il
Presidente Scopelliti – non posso nascondere la mia soddisfazione per
i traguardi raggiunti con azioni concrete messe  in campo affinché
realmente, nella nostra regione, il settore turistico possa spiccare
il volo e la Calabria, oltre a consacrare la propria vocazione
turistica, diventi un punto di riferimento per l'Europa e il
Mediterraneo.”

 

CERCA

Sondaggio

AIUTACI A SCEGLIERE LA PROSSIMA META!










 

CONTATTACI...




Follow ottimo on Twitter